• Categorie

Stagione verde: l’Oasi Zegna fiorisce di eventi

Da marzo a luglio il parco naturale si colora di verde: la neve si dirada cedendo il posto ai mille colori delle fioriture e il calendario di eventi s’infittisce

  • condividi su:
Da marzo a luglio, l’Oasi Zegna si colora di verde: la neve si dirada cedendo il posto ai mille colori delle fioriture e il calendario di eventi s’infittisce offrendo occasioni e svaghi adatti a ogni esigenza. Si comincia dalla cultura, con la mostra “Padre e Figlio”, che mette a confronto le opere di Michelangelo Pistoletto e quelle di suo padre, Ettore P. Olivero, pittore di paesaggi e nature morte molto legato a Ermenegildo Zegna. Si tratta di un progetto espositivo che nasce nell’anno in cui Biella si candida a entrare nelle Creative cities dell’Unesco, coinvolge tre sedi - Palazzo Gromo Losa, Cittadellarte – Fondazione Pistoletto e Casa Zegna – e propone laboratori per le famiglie. La mostra, anche grazie ai video-dialoghi realizzati con il curatore, Alberto Fiz, e con Anna Zegna, esprime un rapporto padre-figlio tutt’altro che unidirezionale: i figli lasciano ai padri una propria eredità, perché non spetti soltanto a loro comunicare le passioni dei genitori.

Per le Giornate FAI di Primavera, sabato 23 e domenica 24 marzo, Casa Zegna svela i segreti che stanno dietro la realizzazione dell’accessorio maschile per eccellenza: la cravatta. “Le stanze dei creativi” è il titolo dell’allestimento pensato in esclusiva per le giornate FAI da Casa Zegna, durante il quale sarà possibile seguire fase per fase il lavoro dei designer del Gruppo. Quattro, i tavoli dedicati nella giornata di domenica al processo di creazione della cravatta: l’ispirazione, il disegno e la coloritura, i quadri a stampa e le “carte prova”, la “variantatura” sulle tirelle di stoffa e il prodotto finito. Le artiste che immaginano, disegnano e creano le cravatte Zegna daranno una dimostrazione pubblica del loro lavoro. Sarà anche possibile inoltrarsi nel cuore dell’azienda, il Lanificio Zegna, eccezionalmente aperto al pubblico con visite guidate (sabato e domenica alle 10.30, 11.30, 14.00, 15.00, con prenotazione obbligatoria). Fra gli eventi di punta, la riapertura, dopo il restauro dei mobili originali e la creazione di una nuova retail experience con servizio su misura, del primo storico negozio Zegna, nel Centro Zegna di Trivero dal 1939.
Spazio anche ai bambini, domenica, dalle 10.30 in poi: per i più piccoli verranno allestiti laboratori d’ispirazione montessoriana dedicati alle storie e ai colori della primavera. Ci saranno poi le passeggiate d’arte contemporanea, da effettuare in autonomia, nell’ambito del progetto “ALL’APERTO”, con le opere site specific realizzate da artisti di fama internazionale come Daniel Buren.

A Pasquetta, l’Oasi Zegna partecipa alla Caccia al Tesoro Botanico, tradizionale appuntamento primaverile dei Grandi Giardini Italiani, che invita le famiglie a vivere il lunedì di Pasqua all’aria aperta e a scoprire la natura in maniera giocosa. La Tombola del Bosco è l’iniziativa ludico-didattica per piccoli esploratori dai 6 ai 10 anni, che si svolgerà nei boschi attorno al Santuario Nostra Signora della Brughiera, non lontano da Trivero. In programma anche passeggiate con le guide naturalistiche, giochi a tema, picnic e sorprese gourmand.

Lo spettacolo più colorato e atteso della primavera torna da metà giugno: le fioriture dei rododendri nella Conca disegnata negli anni Cinquanta dall’architetto Pietro Porcinai che anche quest’anno, per tre weekend (18-19 maggio, 25-26 maggio e 1-2 giugno) diventa teatro di escursioni a tema, mentre domenica 26 maggio, in occasione della Giornata Mondiale della Biodiversità, ci sarà una passeggiata per persone con disabilità lungo un sentiero appositamente allestito e attrezzato.

Agli amici a quattro zampe e ai loro padroni sono riservati gli appuntamenti con Theodora Biganzoli, educatrice cinofila ormai di casa all’Oasi, che torna, dopo il successo dello scorso anno, con un corso pratico di tre giornate (14 aprile, 26 maggio, 2 giugno) sul tema della sicurezza in montagna e con due weekend di trekking (13 e 14 luglio e 3 e 4 agosto).
E poi Nordic Walking, scampagnate in e-bike, con possibilità di soggiorno nell’albergo Bucaneve di Bielmonte.
Per gli appassionati di geologia, l’appuntamento è il 9 giugno, in occasione della Settimana Europea dei Geoparchi: un’escursione speciale, con geologo, in Alta Valsessera, area di grande interesse geologico che rientra nel sito Unesco Sesia Valgrande Geopark (sesiavalgrandegeopark.it) per la presenza di una faglia della Linea Insubrica che la attraversa diagonalmente dal Bocchetto Sessera al Bocchetto della Boscarola.
Transumando, il grande evento che scandisce il ritorno della mandria all’alpeggio, nell’anno del turismo lento compie il suo ventesimo compleanno. Tante, le iniziative allestite intorno a quella che si propone come una vera e propria festa all’insegna delle più belle tradizioni di montagna.

Spazio anche al benessere psicofisico, alla mindfulness, meditazione tibetana, QìGōng, e ai “bagni di foresta”. E concerti al pianoforte per far “danzare” le nostre cellule. Il Bosco del Sorriso, itinerario progettato da Marco Nieri dove si scoprono gli effetti che larici, abeti, betulle e faggi hanno sul nostro sistema, si potrà percorrere con le guide naturalistiche il 22 e 23 giugno, 29 e 30 giugno, 6 e 7 luglio, ma anche con passeggiate notturne animate dagli interventi della compagnia Teatrando di Biella.
All’Oasi Zegna, tutti sono i benvenuti. Resta solo da ritagliarsi del tempo per sé, inoltrarsi nel verde, lasciarsi incantare dalle tinte pastello dei rododendri.

Scarica qui il calendario sfogliabile degli eventi nell'Oasi Zegna.

Vuoi saperne di più?