16.03.2019 - 16.03.2019

Oasi Zegna lancia la ciaspolata con gli amici a 4 zampe

La neve per i cani è gioia. Il 16 marzo, un'opportunità per divertirti con loro in sicurezza

  • condividi su:
L’inverno e il freddo non fermano gli appuntamenti dog friendly all’Oasi Zegna. Anzi, Theodora Biganzoli, la nostra istruttrice cinofila ed esperta del benessere psicofisico degli animali, sa bene che la neve per i cani è un gioco curioso ed eccitante, soprattutto per quelli cittadini per il quali il contatto con la coltre bianca e soffice è un elemento di novità e sorpresa che suscita gioia. Così, ecco l' idea di organizzare una ciaspolata per gli amici a 4 zampe e i loro proprietari, condotta da Theodora e da una guida naturalistica, in programma sabato 16 marzo (ma ci sono inziative in cantiere...).

Un’occasione unica per far divertire i propri cani che magari, all’inizio, annuseranno e leccheranno la neve con fare guardingo. Ma poi, dopo i primi brevi istanti di meraviglia, si scatenaneranno e, se lasciati liberi, cominceranno a correre e saltare, a rotolarsi, scavare buche felici.

L'escursione, di 2 km, è lungo un itinerario panoramico da Bocchetto Luvera fino all’Alpe Moncerchio, con partenza dalla Locanda Argimonia, alle 10 del mattino,  e rientro alla Locanda giusto in tempo per pranzare tutti insieme (facoltativo).
All’Oasi Zegna, la neve è arrivata a fine gennaio: se a marzo sarà già sciolta la passeggiata si farà in ogni caso, con o senza le racchette da neve.
Ma ecco alcuni consigli, precauzioni e i requisti indispensabili  per poter partecipare, affinché la ciaspolata possa essere per tutti un’esperienza positiva.

Le eccezioni         
Non proprio a tutti i cani piace giocare sulla neve. Le razze a pelo corto e quelli bassi di statura, che hanno la panciotta rasoterra, potrebbero soffrire il freddo e al  contatto dei polpastrelli con la neve tirare indietro il padrone per convincerlo a riportarli al caldo e all’asciutto 

Ciapsole e guinzaglio...
Per proprietari di cani che non hanno mai ciaspolato: muoversi sulla neve con le racchette ai piedi, le bacchette in mano e il cane al guinzaglio richiede destrezza e un po’ di esperienza. Durante l’escursione i cani saranno lasciati liberi solo per alcuni tratti, perlopiù all’inizio proprio per permettere ai padroni di prendere confidenza con il “mezzo”.  


Zampe protette e abbigliamento
Le zampe di tutti i cani, anche quelli più resistenti al freddo, andranno protette con pomate specifiche (ne esistono diverse marche in commercio) per difendere i cuscinetti plantari in presenza di gelo, neve, ghiaccio, sale, prevenire tagli e lacerazioni. Theodora sconsiglia invece le scarpette in neoprene: i cani potrebbero  sentirsi costretti e poco a loro agio, avere, ad esempio, problemi di equilibrio.
Sì, invece, ai cappottini impermeabili per i cani anziani e i cuccioli. Infine, se il vostro amico ha il pelo molto lungo, meglio accorciarlo.             -        

INCONTRO CONOSCITIVO CON L’ ISTRUTTRICE
Alla ciaspolata, come a tutte le iniziative di Theodora, sono ammessi solo cani socievoli, di buon carattere che vanno d’accordo con altri cani e con persone sconosciute. Perciò, per partecipare all’escursione, è indispensabile far conoscere il proprio animale a Theodora, possibilmente dal vivo, concordando un appuntamento (Theodora lavora tra Varese, Milano, Como e Canton Ticino), altrimenti tramite colloquio telefonico e un video del proprio cane.
Liberare gli animali in un gruppo e in un territorio rispettoso della flora e la fauna come Oasi Zegna è una grande responsabilità: oltre al buon carattere, per l’istruttrice sarà indispensabile valutare la risposta al richiamo del cane e il suo istinto predatorio.  

Info: sabato 16 marzo escursione guidata con le ciaspole (se c’è la neve) o a piedi. Partenza ore 9.30 da Bocchetto Luvera, ritrovo presso la Locanda Argimonia dove è possibile noleggiare le ciaspole. I contatti di Theodora Biganzoli: 340.8337640 info.dogs@libero.it.
 





Vuoi saperne di più?