• Categorie

LA MUSICA CHE ABBRACCIA. LONTANI MA VICINI

Emiliano Toso, biologo e compositore, ogni sera alle 18 regala un concerto in diretta Facebook. La sua musica anche negli ospedali

  • condividi su:
Una musica che abbraccia l'anima. Che fa vibrare le cellule del corpo perché suonata a una frequenza naturale, di 432 Hz. Una musica che porta pace, che fa bene, soprattutto in questo particolare momento.

Se non dovesse bastare, su Spotify è accessibile una playlist che viene diffusa anche negli ospedali e nei luoghi di cura più in generale.

Ogni sera alle 18, Emiliano Toso, biologo cellulare e compositore, in diretta Facebook offre la propria arte a bassa frequenza. Lui l’ha definita #TranslationalMusic e ne fa dono a chiunque abbia bisogno di pace e benessere. Meglio se ascoltata a occhi chiusi.

La musica e le cellule. Toso conosce bene tutti e due questi universi, perché prima di dedicarsi esclusivamente alla sua musica ha passato anni nei laboratori a studiare le componenti infinitesimali che governano il nostro corpo. 

Ora, da "scienziato musicista", spiega: “Sempre più numerose sono le pubblicazioni scientifiche che dimostrano come la musica possa interagire con il nostro corpo modulando funzioni cardiache e neurologiche che portano a meccanismi misurabili di riduzione dello stress”. Altri studi dimostrano come la musica possa interagire, continua Toso, “con la pressione sanguigna, il battito del cuore, la respirazione, l’elettroencefalogramma, la temperatura corporea. Ci sono studi, infine, che dimostrano l’effetto della musica sul sistema immunitario ed endocrino, oltre che sul miglioramento di stati di dolore, ansia, nausea, fatica e depressione”. 

Il pubblico di questi particolari concerti apprezza. Le condivisioni sul social sono tantissime, così come i commenti e i messaggi di ringraziamento. 

C’è chi dice di aver provato un senso di pace e armonia; chi è ritornato alle sensazioni provate da bambino e chi si è sentito toccare nel profondo, fino all’anima.

Vuoi saperne di più?