• Categorie
  • Condividi

21.04.2018 - 31.10.2018

L'Oasi Zegna partecipa a “Selvatica”, il festival di Biella che racconta le meraviglie della natura attraverso i diversi linguaggi dell’arte, al via il 21 aprile (fino al 24 giugno, selvaticafestival.net).

Una mostra fotografica sull’Alta Valsessera, in scena all’albergo e ristorante Bucaneve di Bielmonte
, più sconti speciali che promuovono i tre grandi eventi della primavera biellese le passeggiate alla Conca dei rododendri durante le fioriture, le 15 mostre del festival e Candelo in fiore - inaugurano una nuova alleanza tra due istituzioni e un borgo che condividono l’amore per il paesaggio e le bellezze del territorio.   

La mostra all’albergo Bucaneve apre il 20 aprile ed è una piccola monografica di Stefano Ramella, con una trentina di scatti che offrono uno sguardo inedito sugli aspetti più incontaminati e selvaggi del patrimonio naturalistico dell’Oasi Zegna. Paesaggi e, soprattutto, animali, ritratti grazie a ore di appostamento da un giovane fotografo per passione, amante della natura e della montagna che dieci anni fa ha scoperto, per caso, la Valsessera. 

“Andavo sempre a camminare in Val d’Aosta e, pur essendo biellese, non conoscevo questa zona verdissima e aspra, isolata nelle Alpi Occidentali Piemontesi. La prima volta che ci sono stato ho incontrato un cervo: un’emozione immensa che ha trasformato la Valsessera nel mio luogo del cuore”. Da allora Stefano non ha più smesso di esplorare la valle, attratto dalle tante specie che la popolano (caprioli, cinghiali, camosci, persino lupi), spingendosi lontano dai percorsi battuti, a volte solo con il binocolo, più spesso con la macchina fotografica. Ed è nel corso di queste escursioni, con tanto di tenda nello zaino e tutto il necessario per l’appostamento nella speranza di avvistare qualche animale, che ha preso forma il progetto fotografico all’origine della mostra al Bucaneve: un racconto della Valsessera nell'alternarsi delle stagioni

Le immagini catturano il mutare dei colori, del fogliame e delle atmosfere, dal verde tenue delle prime foglie dei faggi alle loro variazioni di giallo, arancio e marrone in autunno. E poi fenomeni spettacolari come il fiorire delle ginestre e il risveglio delle marmotte, l’accalcarsi delle rane temporarie che in centinaia si accoppiano e depongono le uova nei  laghetti ancora innevati in primavera. Uno degli scatti più belli, quello delle rane, esposto nella mostra insieme al primo piano di un cervo che guarda in macchina: un meraviglioso ritratto ravvicinato, realizzato da Stefano dopo 15 ore di appostamento tra due betulle, scelto come locandina dell’evento. Una testimonianza di uno dei fenomeni più suggestivi dell’autunno in Valsessera, la stagione del bramito e del cervo in amore, di cui il fotografato ha osservato il comportamento dal vivo. 

“La Valesessera selvatica di Stefano Ramella. Uno sguardo inedito sull’Oasi Zegna”, dal 20 aprile al 31 ottobre 2018 Albergo e Ristorante Bucaneve. Inaugurazione sabato 21 aprile ore 11, con un aperitivo insieme a Stefano Ramella. Ingresso gratuito. 

Info: bucaneve@oasizegna.com


Vuoi saperne di più?