• Categorie

IL RISVEGLIO DELLA NATURA: CRONACHE DALL’OASI ZEGNA

Racconti di primavera, in attesa del vostro ritorno

  • condividi su:
* La foto "Narcisi nel vento" è di Stefano Ramella

Il bianco della neve ha ceduto il passo, soprattutto nell’Oasi “bassa”, al verde. I prati stanno tornando freschi, teneri. I raggi del sole scaldano ogni cosa, gli animali si risvegliano dal letargo invernale. Così come il bosco, che si risveglia dal freddo dell'inverno. Sugli alberi spuntano le gemme, futura promessa delle foglie che, a poco a poco, compaiono qua e là. E i primi fiori, a cominciare dalle primule, stanno già facendo compagnia ai bucaneve.

E’ iniziata la primavera, una stagione di risveglio e rinascita: forse la più amata, e comunque sempre la benvenuta. Quest’anno ancora di più, perché, magari, gli eventi di queste settimane ci insegnano a guardarla con occhi diversi, a fermarci ad osservare, a riflettere su questioni che spesso diamo per scontate. L’Oasi Zegna sta cambiando aspetto. I toni del bianco virano al verde. Spuntano i primi colori.

Non è ancora il tempo delle grandi fioriture. Quello arriverà. La natura non ha fretta. E anche noi quest’anno stiamo imparando ad aspettare, a dare un nuovo valore al tempo. In questo contesto sospeso e ovattato, in cui tutti dobbiamo imparare a immaginare più che ad agire, vi vogliamo raccontare ciò che sta accadendo sul territorio. Vi racconteremo i piccoli e grandi cambiamenti che di settimana in settimana mutano colori e profumi, di come i ritmi delle produzioni locali non cessano le quotidianità.

La natura non si ferma, nonostante tutto.

Bisogna restituire il valore ai piccoli gesti, al quotidiano. Il minimale diventa grandioso, che sia un fiore che sboccia o una capra che torna a produrre il latte. Nella sezione eventi cominceremo a raccontarvi le "buone notizie" dell’Oasi Zegna, in attesa che gli avvenimenti ci riportino fisicamente, e più consapevoli, alla natura.

Vuoi saperne di più?