Cenone di Capodanno: dove festeggiare all'Oasi Zegna

Agriturismo o chalet? Due proposte ideali per gruppi di giovani amici e famiglie

  • condividi su:
Coniugano natura, relax e buona cucina. E offrono soluzioni a portata di mano per la fatidica domanda “Cosa facciamo a Capodanno”? Ecco perché il cenone in agriturismo è una tendenza in crescita, e non solo tra le famiglie: la riscoperta della natura e la voglia di stare insieme per comunicare, situazione che la pace della campagna favorisce, sono diffuse anche tra le giovani generazioni. All’Oasi Zegna, Cascina il Faggio, immerso nella campagna di Mosso, a pochi minuti di auto da Trivero, è l’indirizzo ideale per gruppi di amici che scelgono di trascorrere la notte di San Silvestro a tavola, fra chiacchiere e canti, godendosi l’atmosfera semplice e accogliente di un autentico casolare, che ha saputo però rinnovare la propria offerta, adeguandola al gusto contemporaneo e alla nuova cultura del cibo salutare.

“Agriturismo creativo” è la definizione utilizzata da Luca, il giovane proprietario, per alludere all’equilibrio tra tradizione e innovazione che caratterizza la sua cucina, che da un lato si rifà a ricette piemontesi e dall’altro sorprende con ingredienti inediti e tecniche come la cottura a bassa temperatura.

Un esempio? Il filetto di maialino cotto lentamente, in crosta di alga nori, piatto forte del menu di Capodanno, dove non mancano, tra gli antipasti, la specialità di Luca: le focacce al tegamino (ovvero cotte in un padellino di ferro, alla maniera torinese), realizzate con farine integrali macinate a pietra (biologiche), servite con salumi a chilometro zero. Tra gli antipasti, anche la vellutata di sedano rapa con caprino e finocchietto: unica proposta vegetariana, insieme al tortino di polenta integrale con cuore di gorgonzola e noci. Spicca, poi, per originalità il risotto alla trota e agrumi con polvere di cavolo viola, mentre l’immancabile cotechino è servito in forma di ripieno in ravioli fatti in casa, conditi con sugo di lenticchie. Invitanti anche i prezzi: 70 euro a testa (30 bambini fino a 12 anni) inclusi una bottiglia ogni due, a scelta tra Nebbiolo, Vespolina, Arneis, brindisi di mezzanotte e open bar, per tirare le ore piccole.

Non è valido per la notte del 31, ma dal 22 al 30 dicembre il pacchetto proposto da Cascina Il Faggio per una fuga in campagna durante le vacanze di Natale: 195 € per 2 notti in doppia, con colazione, cena e ingresso alla piccola spa dell’agriturismo, con sauna, bagno turco, stanza di sale e idromassaggio. E per chi prenota per il 25, la cena viene sostituita con il pranzo di Natale, senza sovrapprezzo. Info e prenotazioni:
015.756613, www.cascinailfaggio.it


Filetto di maialino in crosta di alga nori
Filetto di maialino in crosta di alga nori
Cambia lo scenario a Bielmonte, piccolo comprensorio sciistico nel cuore dell’Oasi Zegna: qui, a due passi dalle piste e circondati da bianche montagne, il Nuovo Anno si festeggia nell'intimità di uno chalet. Il piccolo albergo di charme Bucaneve dove arredi originali dell’architetto Luigi Vietti e il fuoco di un grande camino creano un’atmosfera d'altri tempi nella sala ristorante, teatro dello chef Giacomo Gallina. Che non mancherà di emozionare gli ospiti con una cucina in cui l'ampia esperienza dello chef si riconosce nella curata presentazione dei piatti, nell’attenzione alla nitidezza dei sapori e nella scelta della materia prima, eccellente.

Tradizionale, elegante, ma senza fronzoli, il menu messo a punto per San Silvestro: Paté di fegatelli e caponata di melanzane e Carciofo cotto in piedi con puntarelle alle acciughe e gamberi rossi scottati, per iniziare. Seguono i Raviolini di stufato al tartufo e burro di malga e il Risotto al Franciacorta con branzino e limone candito. Quindi, i Medaglioni di vitello alle spugnole e verdure d’inverno e, dopo l’intrigante Semifreddo al tartufo d’Alba, ecco il brindisi con cotechino, lenticchie e la torta di buon auspicio. 

Il cenone di San Silvestro al Bucaneve è aperto anche a chi non è ospite dell’albergo: solo il cenone costa 100 euro a persona, 50 i bambini dai 3 ai 12 anni, incluso l’interessante servizio di baby sitting.  Per chi invece vuole unire alla notte di Capodanno qualche giorno di vacanza sulla neve, ecco due pacchetti speciali: per le coppie, 4 giorni in doppia con trattamento di mezza pensione 750 euro, incluso il cenone del 31; per le famiglie, 4 notti in camera tripla, con trattamento di mezza pensiona e cenone di Capodanno, da 920 euro per 2 adulti e un bambino dai 3 ai 12 anni. Per famiglie più numerose, possibilità di soggiornare in quadrupla e in camera XXL, prezzi sul sito. 





Vuoi saperne di più?