06.07.2024

Emiliano Toso in concerto - Spirito Libero

Le sinfonie a 432Hz del biologo-compositore tornano a riecheggiare tra le montagne dell'Oasi Zegna

  • condividi su:
  • twitter
Sabato 6 luglio 2024 la magia delle note di Emiliano Toso, biologo molecolare e musicista compositore, torna tra le montagna dell'Oasi Zegna. Un concerto esperienziale con pianoforte e violino accordati a 432Hz con frequenze in risonanza con il corpo, l'anima e la natura circostante. Questa esperienza immersiva, unica nel suo genere, avrà come palcoscenico i boschi della Cascina Caruccia, a pochi passi dalla Conca dei Rododendri. Un meraviglioso luogo di calma e colore immerso nella natura in cui lasciarsi trasportare dalle melodie di Translational Music e ritrovare pace interiore, serenità e benessere.
Il Maestro Toso, al pianoforte, sarà accompagnato al violino da Valentina Wilhelm.

Durante la mattinata di sabato 6 luglio Oasi Zegna propone un'esperienza di riconnessione con la natura attraverso la tranquillità e la pace dei boschi di montagna grazie alla pratica del Forest Bathing, che sarà un’ottima attività preparatoria all’ascolto del concerto, per poterlo gustare in profondità a 360 gradi. L'appuntamento per questa attività è alle ore 9:30 presso Bocchetto Sessera in compagnai degli istruttori qualificati CSEN. Per prenotarsi: Scrivere a Marco Bo info@richiamodelbosco.it entro giovedì 4 luglio. Prezzo: 40€

INFORMAZIONI E BIGLIETTI
È consigliato portare con sè una coperta o un cuscino per godere appieno della musica e della natura.
BIGLIETTI 22,40€
Ingresso libero per i bambini fino a 12 anni.
CHI È EMILIANO TOSO

Tutto è nato dalla sua curiosità per le cellule. Per quei “50 mila miliardi di esseri viventi che abitano il nostro corpo. Che si muovono con noi, che nascono, muoiono, comunicano, vibrano, suonano, provano emozioni…”.
Ogni cellula riceve ed emette vibrazioni di energia in relazione alle percezioni e alle frequenze che ci circondano: siamo interconessi con tutto.

Ed è per dare voce al meraviglioso mistero della Vita e alle vibrazioni generate da ogni sua manifestazione, che Emiliano Toso, biologo molecolare, ha iniziato a comporre al pianoforte. Per poi unire scienza, musica, spiritualità ed epigenetica (branca della biologia secondo la quale il pensiero è in grado di modellare i nostri geni e il Dna) nel progetto Translational Musicoggi noto a livello internazionale.

Più che un nuovo genere musicale, una forma di “terapia”: composizioni per pianoforte accordato a 432 hertz che traducono vibrazioni universali, comunicano in profondità con il nostro corpo e con le nostre cellule, favoriscono il benessere fisico, il rilassamento, la meditazione, il sonno, la creatività.

“La musica che lavora sul nostro corpo e sulla nostra salute deve parlare il linguaggio della natura, dell’universo – spiega Toso – da qui l’idea di accordare il mio pianoforte a 432 hertz (e non a 440 hertz come la musica che ascoltiamo normalmente). Questo significa che gli armonici dello strumento risuonano con il battito della terra, con i suoni del cervello, con frequenze più o meno udibili che ritroviamo nella natura”.

Vuoi saperne di più?