• Categorie

Oasi Zegna, le passeggiate più belle: il giro del San Bernardo

Vista mozzafiato e un prato ideale per un picnic. Una camminata alla portata di tutti

  • condividi su:
Bocchetta di Margosio (partenza), Stavello alto (lato Valsessera), Santuario di San Bernardo, Monte Rubello, Monte Massaro, Bocchetta di Margosio (sentiero numero 5 cartina Oasi Zegna)

PERCORSO
Un'escursione facile, per tutte le età e livelli di allenamento. Dalla Bocchetta di Margosio, che s’incontra lungo la Panoramica Zegna, si parte imboccando il sentiero 5 in direzione Bocchetta di Stavello. Giunti al rifugio scout Stavello, si seguono le indicazioni per il santuario di San Bernardo, che sorge in cima all’omonimo monte, meta della passeggiata. Al ritorno, dal Santuario una breve scalinata conduce a un sentiero che, passando sulla dorsale del Monte Rubello, riconduce a Bocchetta di Margosio.
  

Lunghezza percorso: 6 km
Durata percorso: 2.5
Partenza: Bocchetta di Margosio (1300 m)
Arrivo: Bocchetta di Margosio (1300 m)
Punto più elevato: Santuario di S. Bernardo (1408 m)
Dislivello positivo (D+): 110 m
Dislivello complessivo: 240 m
Dove mangiare: chiosco Alpe Margosio (aperto da maggio a settembre), info 340.6438771/ 347.9148768

La natura lungo il sentiero
La natura lungo il sentiero
IL BELLO
- La facilità e brevità del percorso: da fare anche se non si è allenati
- La vista dalla cima del San Bernardo è una delle più panoramiche dell’Oasi Zegna: a poco più di 1400 metri di quota, sembra di essere sul tetto del mondo con lo sguardo che spazia a 360° dall’Appennino Ligure alle Alpi, alla Pianura Padana.
- Il prato davanti al santuario è perfetto per un picnic in famiglia o con gli amici, ma anche per rilassarsi, o leggere un libro appartati, godendo della pace e del silenzio del luogo.
- Per gli appassionati di fotografia, un punto ideale per scattare in sicurezza straordinari paesaggi, albe e tramonti.
- All’Alpe Margosio, punto di partenza e di arrivo, c’è il chiosco di Nicola e Valentina, luogo ideale per un pranzo o una merenda golosa con panini e miacce. Ma anche per acquistare i loro formaggi di capra che in estate vengono lavorati all’alpeggio lì vicino.

TUTTE LE PASSEGGIATE

Vuoi saperne di più?