• Categorie

Sulle tracce dei cervi nei boschi dell'Oasi Zegna

Nell'alta Val Sessera è possibile scorgerli mentre pascolano. Ma bisogna sapere dove cercarli

  • condividi su:
L’alta Val Sessera è un territorio ricco di meraviglie da scoprire, non soltanto paesaggistiche, floreali ed enogastronomiche. La fauna che popola l’Oasi Zegna – un’area dalla superficie complessiva di 8.789 ettari, con una lunghezza di 13 chilometri in direzione Est-Ovest e una larghezza media di 7 chilometri – è molto varia, tra mammiferi, rettili e anfibi.
Fra i più caratteristici, e certamente più begli animali da osservare, c’è il cervo. In Italia se ne contano, attualmente, circa 44.000 esemplari. Non moltissimi, ma comunque più che nel XVIII secolo, periodo durante il quale la popolazione nazionale di cervi venne quasi azzerata.

Un esemplare di cervo ritratto all'interno dell'Oasi Zegna (ph. Stefano Ramella)
Un esemplare di cervo ritratto all'interno dell'Oasi Zegna (ph. Stefano Ramella)
I cervi dell’Oasi Zegna devono la propria presenza a una reintroduzione avviata nel 1997. Sono diverse le tracce che lasciano presagire la presenza di questi magnifici animali: ciuffetti di pelo lasciati fra i rami durante il “grattamento”; impronte lasciate dagli zoccoli sul terreno con lo scopo, tutt’altro che pacifico, di riaffermare la propria territorialità; la presenza di pozze d’acqua poco profonde, spesso usate dai cervi per liberarsi dai parassiti.
Altro segno caratteristico della presenza di cervi, il ritrovamento di piccoli escrementi a forma di ghianda. Il bramito, ossia il verso del cervo, si sparge fra gli alberi dell’Oasi Zegna nella stagione degli amori.
Ascoltarlo è possibile, se si sa dove andare, quando, e in che modo avvicinarsi. Appostandosi all’alba o all’imbrunire nel piazzale del Bocchetto Sessera, puntando il cannocchiale verso l’Alpe Casari, non sarà difficile scorgere alcuni cervi che pascolano.

Ma se si vuole avere la certezza di fare una bella passeggiata nella natura, e buone probabilità di vedere i cervi, si può partecipare alle attività guidate di Overalp, che proprio per ascoltare il bramito dei cervi propone un’uscita di circa quattro ore (due per l’andata e due per il ritorno) sulle tracce di questi bellissimi mammiferi.

La fauna dell'Oasi Zegna è descritta, come schede illustrare e rigorose classificazioni, nella Guida zoologica su mammiferi, rettili e anfibi. Qui, tutte le guide dell'Oasi Zegna, in vendita nel book shop di Casa Zegna durante gli eventi espositivi.
Per info: 015 7591463 - info@fondazionezegna.org - www.fondazionezegna.org/casa-zegna/

Per info sulle passeggiate di Overalp: +39.015.0990725 - 349 6252576 - Overalp@overalp.com
Downloads
Scarica la mappa verde delle attività e dei percorsi nell'Oasi Zegna

Vuoi saperne di più?