• Categorie
  • Condividi

10.09.2017 - 29.10.2017

Una nuova mostra che concilia ed evidenzia la continuità nel tempo del "pensiero sociale" di Ermenegildo Zegna e la sua rielaborazione in ambito mondiale.

Inaugurazione aperta al pubblico domenica 10 settembre dalle 10 alle 18.

Le radici del welfare Zegna - un progetto sociale antico, tutto triverese - e il suo slancio verso il mondo e verso il futuro sono i temi al centro della mostra "RADICI E ALI. Costruire il futuro dal Centro Zegna al mondo" che apre domenica 10 settembre a Casa Zegna, in contemporanea con la IV Giornata FAI del Panorama che nell'Oasi Zegna quest'anno offre il tema "Paesaggio in musica, dalla conca dei Rododendri ai tetti del Lanificio Zegna".


Il parallelo musicale tra passato e futuro è d'obbligo perché i rimandi simbolici alla magia della meccanica orchestrale sono quelli all'originario ensemble strumentale che Ermenegildo Zegna a Trivero ha organizzato e diretto fin dai primi anni Trenta, cioè il Centro Zegna, con il suo presidio sanitario, la sua "Maternità", i suoi servizi e le sue strutture aggregative e culturali - inclusa un'orchestrina attiva nel teatro. E sono quelli odierni al sistema di interventi armonici di respiro nazionale e mondiale che il Gruppo e la Fondazione Zegna animano in più settori, dalla riforestazione, con iniziative come la Baby Forest di Bielmonte e la Inner Mongolia in Cina, allo sport, all’istruzione e formazione qualificata di eccellenza delle nuove generazioni con esperienze all'estero e prospettive concrete di rientro in Italia. 

Come per la mostra dello scorso anno “Aria Buona di Montagna, dalle Colonie Alpine ai Summer Camp” la Fondazione Zegna conta sul coinvolgimento e la partecipazione attiva dei triveresi e biellesi per arricchire l'allestimento. Per esempio, i nati nella "Maternità" o coloro che al Centro hanno trascorso la loro giovinezza, potranno raccontare la loro esperienza e condividere ricordi o immagini che diventeranno parte integrante dell’esposizione.

Si possono inviare immagini a archivio.fondazione@zegna.com o condividendole sui social network con l'hashtag #VisitCasaZegna.

Casa Zegna offre anche un servizio di scansione digitale ad altissima risoluzione nel caso in cui si volessero portare direttamente foto in formato cartaceo.


Vuoi saperne di più?