• Categorie
  • Condividi

Sonnolenza, stanchezza fisica, difficoltà di per affrontare al meglio una stagione di cambiamento concentrazione, irritabilità. Ecco il mal d’autunno, una stagione di cambiamento che richiede ritmi lenti e scorte extra di energia. Uno stimolo per concedersi un weekend slow a contatto con la natura, in cui dedicarsi a dolci attività outdoor e magari coccolarsi con massaggi e trattamenti benessere. Un modo ottimale, e molto piacevole, di ricaricarsi e prepararsi all’arrivo dell’inverno. 

A Bielmonte, cuore dell’Oasi Zegna, l’Albergo Bucaneve ha un centro benessere specializzato in fito e naturopatia dove, da fine settembre fino al 15 ottobre, si propongono trattamenti ispirati alla stagione autunnale e a quanto di buono e salutare la natura può offrire. I prodotti utilizzati sono a base di erbe spontanee di montagna, i trattamenti sono eseguiti da mani esperte su un particolare giaciglio di fieno dell’Altopiano di Asiago che contribuisce a ritrovare l’equilibrio energetico e a esaltare la bellezza della pelle.

In questa stagione si punta su delicate esfoliazioni e scrub a base di sale marino e fieno, efficaci per eliminare le cellule morte, riossigenare e illuminare la pelle ancora abbronzata, mentre per nutrirla si applicano maschere e impacchi ricchi di olio di vinaccioli, olio di mandorle dolci e burro di karité. Non manca poi la proposta di massaggi decontratturanti, per combattere la rigidità muscolare che insorge con primi freddi e l’umidità di stagione.


Ai trattamenti è abbinato il percorso wellness, con sauna, bagno turco aromatico, docce multisensoriali e percorso Kneipp, perfetto per stimolare la circolazione sanguigna con il passaggio dall’acqua calda all’acqua fredda e un naturale massaggio plantare effettuato da sassi di fiume posti sul fondo delle vasche. Completa il tutto, una vasca idromassaggio in legno posta all'interno di una terrazza panoramica dove stare a mollo in acqua calda ammirando il panorama dalle tinte ambrate.  

Non solo coccole. Anche il movimento è un toccasana contro la stanchezza e il malumore di stagione. E la bellezza dei boschi, a due passi dall’albergo, invoglia a uscire. L’ideale è dedicarsi a passeggiate meditative, procedendo senza fretta, coordinando i passi col respiro, ascoltando il proprio corpo e soffermandosi sui suoni, gli odori e i meravigliosi colori della radura autunnale.

È questo il tipo di camminata consigliato anche da Marco Nieri, il bioricercatore che nel territorio dell’Oasi Zegna ha introdotto la pratica del Forest Bathing, lungo tre sentieri che partono dal Bocchetto Sessera. In autunno non si può beneficiare delle sostanze
volatili del fogliame da lui studiate nelle faggete dell’Alta Valsessera, ma adottando la camminata  lenta e consapevole si vive comunque un’esperienza immersiva e rigenerante, che aiuta a lasciare andare pensieri negativi e a entrare in connessione profonda con la natura.

Per un’alternativa più dinamica, ma comunque soft, partono da Trivero i percorsi dell’Oasi Zegna Nordic Walking Park®
: 5 itinerari di diversa lunghezza e difficoltà, e istruttori a disposizione, per cimentarsi con la camminata nordica, che rafforza la muscolatura, migliora la postura, brucia i grassi. E questi sono solo alcuni dei benefici.

Vuoi saperne di più?