• Categorie

La natura non si ferma: le voci dal territorio

I gestori di locande e agriturismi dell'Oasi Zegna raccontano il lavoro incessante in attesa del vostro racconto

  • condividi su:
“La natura non si ferma” è una specie di mantra che scandisce le mille attività quotidiane di agriturismi e aziende agricole dell’Oasi Zegna.

E’ un lavoro incessante condito da spirito fiero e amore per il nostro territorio. Procede di pari passo con il racconto social delle varie attività, un racconto che esprime il desiderio di restare in contatto con i tanti amici dell’Oasi Zegna che per il momento non possono raggiungerci fisicamente.

Agricoltura e allevamento sono al centro. Ecco un breve racconto dal territorio affidato alle voci di chi si prende cura di campi e boschi. 


Mirko e Miriam della locanda agricola Gribaud scrivono su Instagram:Procediamo saldi tra un lavoro agricolo e l’altro” e pubblicano le foto delle caprette che si sono appena aggiunte al loro piccolo gregge, dei prodotti dell’orto invernale, come le verze gonfie e croccanti. “Facciamo un’immersione profonda nella stagione emotiva autunnale - scrivono ancora - Ci dedichiamo attivamente a ciò che davvero ci dà linfa: l’agricoltura, la gestione di animali e boschi e pascoli”.


I gestori di Canel Bosco, azienda agricola e agriturismo di Portula con un allevamento di 68 capre che assicurano una produzione di crescenze, ricotte, robiole e formaggi stagionati alle erbe, al cavolo e allo zafferano hanno annunciato su Instagram “l’ultima produzione di stagione ma i nostri formaggi stagionati saranno sempre disponibili fino a esaurimento scorte”.


A Cascina il Faggio, azienda agricola montana, l’attività di coltivazione dell’orto fa il paio con quella di delivery assicurata da un mezzo a tre ruote color senape, un Lambro della Lambretta del 1970, che va e viene dalla struttura di Trivero Valdilana colma di cassette con i prodotti della terra. “E’ bellissimo consegnarvi la verdura - scrivono i gestori su Instagram - perché veniamo nelle vostre case, nei vostri borghi. Ne apprezziamo la posizione, la tranquillità e la vita in una splendida mattina di sole”.


All’agriturismo Oro di Berta di Portula, ben conosciuto per la produzione di mostarde, confetture, conserve e olio di noci, si raccolgono le verdure bio cresciute in serra e si pubblicano su Instagram le foto di melanzane, pomodori e zucchine appena colte.  

Concludiamo con questo invito dei gestori della locanda Gribaud che su Instagram scrivono: “Restiamo saldi. State bene il più possibile”. Il tempo per il ritorno all’Oasi Zegna arriverà. Nel frattempo restiamo in contatto: seguiteci sul sito Internet e sui social, non perdiamoci di vista!

Vuoi saperne di più?