• Categorie

30.05.2020 - 31.05.2020

Weekend all'Oasi Zegna, ecco i bar e i ristoranti aperti

Dove mangiare e dove acquistare i prodotti a km zero

  • condividi su:
Voglia di natura e di spazi aperti. Voglia di luoghi vasti e ariosi come l’Oasi Zegna, dove mantenere il distanziamento sociale non è affatto un problema. La fine del lockdown ha già rimesso in moto molti operatori turistici del territorio che hanno riaperto all’insegna della sicurezza, seguendo le regole fissate dal governo. A partire dal ristorante dell'albergo Bucaneve, nel centro dell'Oasi Zegna, dove la buona cucina porta la firma dello chef Ernesto Tonetto.

Bar e ristoranti servono specialità locali da consumare sul posto o secondo le modalità dell’asporto per dare la possibilità, a chi lo desidera, di consumare il pasto circondato dalla natura, magari seduto se una coperta adagiata su un prato. Chi preferisce, invece, comprare il cestino da picnic direttamente sul posto, sappia che l'agriturismo Oro di Berta a Portula, circa 1,5 chilometri da Trivero, penserà a prepararvi deliziose pietanze da portare via. Ma il servizio è da prenotare.

Agriturismo Alpe Moncerchio
Agriturismo Alpe Moncerchio
Partendo da Trivero Valdilana è aperto il Caffè Al Centro con il servizio caffetteria e ristorante, anche da asporto. Se volete fare un pranzo vero e proprio potete scegliere una delle specialità della cucina oppure una pizza. Il Caffè Al Centro si trova sotto gli storici portici del Centro Zegna, porta d’accesso all’Oasi Zegna, ritrovo ideale per chi vuole andare alla scoperta delle installazioni degli artisti protagonisti del progetto ALL’APERTO: dal suggestivo “giardino delle delizie” di Marcello Maloberti alle panchine che Alberto Garutti ha dedicato agli amici a quattro zampe. A Trivero, in località, Portula ha aperto anche il ristorante dell'agriturismo Ca' nel Bosco, dove assaggiare i sapori genuini della montagna e i formaggi di capra che vengono prodotti nell'azienda agricola.

Se le vostre passeggiate vi portano, invece, in località Brughiera, nella zona del santuario, area panoramica che offre percorsi per il trekking e la Mountain Bike, potete fermarvi all’Agriturismo Il Castagneto. Troverete attivo il servizio di caffetteria e quello di cucina da asporto (pizze comprese).  

Se percorrete la strada Panoramica per una gita in auto o in moto alla scoperta degli scorci più belli dell’Oasi Zegna, potete fermarvi lungo il percorso e rifocillarvi al Microbirrificio Jeb per degustare una birra artigianale (dal 2008 le producono a 1000 metri d’altitudine utilizzando acqua di sorgente e materie prime selezionate) e mangiare al ristorante; potreste cogliere l'occasione anche per uno stop al punto vendita dove rifornirvi di birre da portare a casa. Lungo la Panoramica troverete aperta anche la Locanda Argimonia che pure offre un servizio ristorante e caffetteria. 

Anche il Bar della Panoramica, nel cuore della piazzetta di Bielmonte, ha riaperto al pubblico che ogni volta resta incantato di fronte alla splendida vista offerta dall’ampia vetrata interna che incornicia la storica seggiovia monoposto del Monte Marca. 

Gli amanti dei panorami conosco già, probabilmente, l'Agriturismo Alpe Moncerchio, a Bielmonte, a 1450 metri di altitudine, sulle pendici del Monte Cerchio. Qui, mentre si assaggiano le specialità del posto, magari seduti nella terrazza del ristoro, si ammira il Monte Rosa. I gestori curano anche un allevamento di bovini di razza "Bruna Alpina".  

Tenendo ancora come strada maestra la Panoramica Zegna, troverà sul suo percorso, all'interno dell'Oasi Zegna Bike Park, l'Hostaria Caulera (aperta, anche con asporto) dove il pranzo offre anche il privilegio di una vista mozzafiato sul Monte Barone di Coggiola e sulla vallata biellese.

Chi vuole avventurarsi nell’Oasi “alta”, in Località Bielmonte, può fermarsi al Bar Ristorante la Pineta dove potrete degustare le specialità del territorio, anche da asporto. Anche lo Chalet Bielmonte ha riaperto con il servizio bar e ristorante disponibile su prenotazione. Serrande alzate anche per il Wing Over Bar, affacciato sugli splendidi panorami dell’Alta Valsessera.

Chi, invece, ha scelto come meta per la gita del weekend il Bosco del Sorriso, può approfittare dell'ospitalità della locanda Bocchetto Sessera che riapre al pubblico.

Se avete voglia di dolci artigianali, spingetevi fino al centro storico di Coggiola e andate a caccia di Dolci Capricci, la pasticceria di Mauro e Marina Ferrara specializzata nella produzione di dolci tipici della tradizione italiana e internazionale.

Mentre approfitta della gita all'Oasi Zegna anche per fare rifornimento di frutta, verdura e produzioni locali a chilometro zero, sappiate che anche le cascine del territorio sono pronte per ospitare i visitatori. Ha riaperto la Cascina Il Faggio di Mosso e anche la Cascina Pilota di Caulera con il punto vendita dove si può scegliere tra un'ampia gamma di formaggi, salumi e prodotti del territorio.

Il Rifugio Piana del Ponte aspetta i visitatori nella giornata del 2 giugno, nel weekend successivo (6 e 7 giugno). La riapertura definitiva, invece, è fissata dal 13 giugno.
Agriturismo Alpe Moncerchio
Lo Chalet Bielmonte
Agriturismo Alpe Moncerchio
Wing Over Bar
Agriturismo Il Castagneto
Caffè Al Centro
Microbirrificio Jeb
Locanda L'Argimonia
Bar Ristorante La Pineta
Dolci Capricci
Ca' nel Bosco
Bar della Panoramica
caulera

Vuoi saperne di più?