• Categorie
  • Condividi

Natura e silenzio. Niente botti, né pazza folla. Solo il rumore dei passi sulla neve fresca. Inizia così, con un’escursione sulle ciaspole in mezzo ai boschi dell’Oasi Zegna, la notte di San Silvestro all’Alpe Moncerchio. Un agriturismo di famiglia che da generazioni alleva mucche pezzate rosse, isolato sulle pendici del Monte Cerchio. Con quattro camere per gli ospiti che si affacciano sulle piste da sci e buona cucina. A tavola, arrivano specialità casalinghe, carni, salumi e formaggi dell’azienda. Anche a Capodanno.

Alle ricette di famiglia e ai sapori della tradizione piemontese è ispirato il cenone, con piatti come filetto di toro con bagna cauda, straccetti di anatra al melograno, flan di zola di capra e brasato al Bramaterra, un antico vitigno biellese. Il tutto accompagnato da funghi e le castagne raccolti nell’Oasi, degustazione di formaggi d’alpeggio e salumi di produzione dell’azienda, fra cui, salami di toro e di capra, mocetta e il re delle Feste, lo zampone, con le immancabili lenticchie.  

Un Capodanno all’insegna della semplicità e della convivialità genuina, consigliato alle famiglie, agli amanti del buon cibo, dei ritmi lenti e rilassati e dei paesaggi innevati. Esplorati all’andata e al ritorno, in compagnie di guide esperte, ciaspolando per 2 km e mezzo, dal Bocchetto Sessera all’agriturismo. Una passeggiata facile, adatta anche ai bambini, ma lunga abbastanza per osservare le stelle, vivere l’incanto della natura di notte, e sentirsi fuori dal mondo, con le racchette da neve ai piedi, come in Groenlandia.


Info e prenotazione 339.7289682. Prezzi 60 euro, ciaspolata guidata e cenone (Nebbiolo della casa incluso). Partenza dal Bocchetto Sessera, ritorno con le ciaspole su due turni.



title of image

Vuoi saperne di più?