• Categorie

INVERNO SLOW ALL’OASI ZEGNA

Nell’anno del turismo lento, largo alle attività invernali più soft. Dalle ciaspole al Mountain watching…

  • condividi su:
Nuovi itinerari per le ciaspole e la prima mappa turistica con la descrizione di tutti i percorsi dedicati agli appassionati. Più punti per il noleggio e “Racchette da neve la tua prima esperienza”: un ricco calendario di escursioni in compagnia di guide naturalistiche, pensate per i principianti e non solo. Per l’inverno 2019, anno nazionale del turismo lento, Oasi Zegna punta sulla neve slow e affianca all’apertura della stagione sciistica, il 7-8 dicembre, novità e iniziative dedicate a pratiche alternative, più soft e poco invasive nei confronti della natura.  



Ammirando il panorama dalla terrazza dell'albergo Bucaneve
Ammirando il panorama dalla terrazza dell'albergo Bucaneve
Una filosofia, quella della lentezza, già da tempo abbracciata dal parco naturale in provincia di Biella, con la piccola e accogliente stazione sciistica di Bielmonte, senza ressa agli impianti e con piste ideali per discese tranquille,  e attrazioni per i tanti turisti che amano la neve ma non sciano e cercano nella montagna momenti di relax e di benessere. Tra sentieri nella natura per il fondo e le racchette da neve, buona cucina, rifugi con solarium dove rilassarsi e godere della bellezza dei paesaggi. Tra le novità di quest’inverno all’Oasi Zegna, l’invito a praticare il Mountain watching: ovvero, la contemplazione di cime e panorami dai luoghi più panoramici, come la terrazza dell’albergo Bucaneve di Bielmonte, dove lo sguardo spazia dalla Pianura padana fino al Monviso. E dove all’or ba dell’aperitivo ci si ritrova attorno a un braciere acceso per condividere, oltre al panorama, calore, serenità e, naturalmente, buoni vini e assaggi della cucina dello chef Giacomo Gallina. Altro luogo con vista eccezionale, il Rifugio Montemarca che si raggiunge con una seggiovia monoposto in funzione dal 1957, oppure con le ciaspole, in 20 minuti, lungo una tracciaattuta. In cima, vista a 360 gradi sulla Pianura, sulla Val Sessera e sull’arco alpino fino al Monte Rosa, e miaccie valsesiane, polenta concia, tome e salumi a chilometro zero che arrivano ai tavoli in terrazza e all’interno, nell’accogliente sala con vetrate.
Un consiglio: raggiungete il Montemarca la sera, per cenare davanti al camino, tornare con le ciaspole al chiarore della luna, o fermarsi a dormire e, al risveglio, essere già sulle piste.

CIASPOLATE AL CHIARO DI LUNA
22 dicembre, 19 gennaio e 16 febbraio: segnatevi le date dell’esperienza più magica dell’inverno, un’escursione notturna con lo splendore della luna piena a illuminare il percorso tra i boschi dell’Alta Valsessera, dal Bocchetto Sessera all’Alpe Artignaga. Un’iniziativa aperta anche ai fondisti, promossa dall'Ass. Amici del Fondo (tel. 3289345001, 3397628696), in occasione del plenilunio. Per saperne di più.

SCI DI FONDO ALL'OASI ZEGNA

Vuoi saperne di più?